Imparare ad ascoltare

 

 

Qualsiasi praticante di Tai Chi Chuan dovrebbe sviluppare la capacità di ascoltare e osservare. Molte persone considerano la comprensione della mente e il modo in cui funziona come un'abilità inutile, specialmente quando si studiano le arti marziali. Ritengo invece che rappresenti una parte cruciale dell'apprendimento di qualsiasi abilità. 

Può potenzialmente aiutare uno studente a scoprire capacità e conoscenze latenti che potrebbero non essere ovvie.

Penso che si debba iniziare chiedendosi cosa significhi veramente ascoltare e osservare. Abbiamo visto e ascoltato innumerevoli storie, spiegazioni e insegnamenti, ma quante volte la mente ha davvero compreso ciò che veniva effettivamente trasmesso? L'osservazione e l'ascolto veri possono avvenire solo quando la mente è silenziosa. La mente può essere il principale ostacolo alla capacità di una persona di ascoltare e osservare veramente in quanto, spesso, la sua capacità di zittire se stessa e di ascoltare nella maggior parte dei casi è inesistente.

In genere partecipiamo a molte conversazioni con convinzioni, opinioni e idee preconcette su cosa o chi stiamo ascoltando. Questo crea una sorta di barriera o blocco mentale. Mentre si è impegnati a sistemare i propri pensieri e le proprie idee, ci perdiamo il vero significato del messaggio che ci è trasmesso, o finiamo per fraintenderlo.

 

L'osservazione e l'ascolto senza il bisogno di analizzare e giudicare possono essere applicati anche a molti altri aspetti dell'addestramento del Tai Chi. La capacità di uscire dalla mente e ascoltare il corpo mentre si esegue la forma e i movimenti può essere estremamente utile per qualsiasi artista marziale interno. Anche se il Tai Chi Chuan è un'attività fisica, la maggior parte delle persone sembra passare la maggior parte del tempo di allenamento nella propria mente. Troppo spesso, gli studenti sono eccessivamente preoccupati di ciò che pensano che dovrebbe accadere in base a ciò che hanno letto o sentito e dimenticano di osservare ciò che sta realmente succedendo nei loro corpi. Questo approccio nel cercare di forzare i tempi dei progressi a livello fisico è innaturale ed in realtà finisce per ritardarli considerevolmente. Prima di tutto, questi cambiamenti si stanno verificando nel corpo e non nella mente. Pertanto, la maggior parte dell'energia mentale di una persona dovrebbe essere focalizzata sull'osservare e sul sentire attentamente il proprio corpo durante l'allenamento in modo da cogliere quali trasformazioni sottili stiano avvenendo. Invece di lavorare su cose inesistenti che la mente considera importanti, il praticante dovrebbe sviluppare consapevolmente abilità che derivano solo dalla pratica. 

Il corpo deve inizialmente allenare ciò che può essere in grado di fare a quello stadio di preparazione e non dovrebbe perdere tempo in cose che vanno ben oltre le sue capacità. Questo tipo di apprendimento rafforza anche gli aspetti intellettuali della pratica poiché tutto ciò che accade nel corpo si basa sull'esperienza, non su ciò che si è sentito dire o letto. I concetti diventano chiari quando il corpo e la mente apprendono la teoria come fossero un tutt'uno, di pari passo, e al momento giusto... ossia quando il corpo da segnali che la mente è in grado di comprendere. Quando ciò accade, la mente fa un passo indietro, ed istinti e abilità prendono il sopravvento per accelerare ulteriormente i progressi.

 

CORSI DI TAI CHI  a PISTOIA, Via Gentile 40, vicino viale Sestini.

                           a FIRENZE, Via delle Porte Nuove 33 e Via de' Marsili 1

                                             

                           Per Info:  Alessandro Niccolai 3473746949

                                                                        semplicemente.tzujan@gmail.com

 

 

 https://taichichuanqigongpistoiafirenzeniccolai.jimdosite.com