Da colore a bianco e nero nel digitale

 

 

 

Ci sono molti metodi per trasformare un'immagine a colori in un bianco e nero digitale...

 

Si può usare il filtro della fotocameraModificando un'impostazione nel menu si scattano foto direttamente in bianco e nero. Essenzialmente si tratta di un metodo di desaturazione del colore che rimuove le informazioni sul colore una volta scattata la foto. 

L'aspetto positivo è che è semplice e non richiede alcuna conoscenza o post-elaborazione. 

Quello negativo è che limita il contrasto e la gamma dinamica delle foto. Penso di poter tranquillamente affermare che produce foto sbiadite o piatte. 

 

La rielaborazione (o post processing) è un'alternativa. Esistono vari strumenti di editing che permettono di lavorare sulle foto....il più noto di questi è ovviamente Photoshop che ci permette di scegliere tra vari metodi per creare una foto in bianco e nero. Alcuni di essi sono...

 

Il miscelatore Canale 

Il metodo Colore Lab

La mappa sfumatura 

La desaturazione

La finestra bianco e nero

 

Il Miscelatore canale permette di "miscelare", appunto, i  singoli canali (Rosso, Verde, e Blu) della foto al fine di ottenere un bianco e nero meno piatto.

Una volta aperta l'immagine, nella palette Canali, visualizziamo i singoli canali cliccando prima sul rosso, poi sul verde e sul blu, ed individuiamo quello in cui il bianco e nero è, a nostro avviso, migliore, dal momento che in seguito dovremo riprenderlo in considerazione.

Clicchiamo di nuovo sul canale ‘RGB’ per tornare all’immagine "a colori", andiamo nella palette Livelli e scegliamo "Miscelatore canale" cosicché non si venga privati definitivamente dell'immagine di partenza.....spuntiamo "Monocromatico" ed otteniamo così l’immagine in bianco e nero pronta adesso per essere "miscelata".

Partendo dai "predefiniti" selezioniamo il colore del filtro nella parte superiore della finestra dove si trova un menu a tendina...ossia il colore che avevamo precedentemente individuato come il più adatto per la nostra immagine.

Muoviamo i cursori regolatori dei singoli canali tenendo presente che quando il totale dei canali supera il valore di 100%, si corre il rischio di bruciare i dettagli più chiari e che il canale blu è quello che contiene più rumore, perciò sarebbe opportuno non alzarlo troppo.

 

 

Con il Metodo colore Lab si può convertire la foto usando solo il canale “Luminosità”...si tratta di un metodo molto sbrigativo.

Si deve aprire la foto a colori che si vuole convertire in bianco e nero.

Si va su Immagine>Metodo>Colore Lab.

Poi si va sulle palette "Canali" ed si eliminano, trascinandoli nel cestino, i canali ‘a’ e ‘b’, in modo che rimanga soltanto il canale ‘Luminosità‘.

A questo punto si è ottenuta una foto in bianco e nero.

 

 

Usare la Mappa sfumatura è molto semplice. 

Si deve aprite la foto e quindi usare il comando “Nuovo Livello di regolazione”-“Mappa Sfumatura” che si trova partendo dal menu “Livello”. Quando si apre la maschera relativa alla selezione delle sfumature, si deve selezionare quella per il bianco e nero. Tutto qui.

 

 

La Desaturazione dei colori di un’immagine si ottiene utilizzando vari comandi:

Possiamo andare su Immagine>Regolazioni>Togli saturazione, il che ci permette di ottenere il risultato istantaneamente.

Oppure su Immagine>Regolazioni>Tonalità/saturazione (CTRL+U), che apre una finestra di dialogo in cui se spostiamo il cursore della saturazione completamente a sinistra, l’immagine diventa in bianco e nero.

Ancora, selezionando nelle palette Livelli, l’icona “Crea un nuovo livello di riempimento o regolazione” e scegliendo “Tonalità/saturazione” si può eseguire la desaturazione su un livello a parte in modo da non eliminare l’immagine di partenza e poter così, eventualmente, decidere di applicare una maschera di livello per ottenere una desaturazione selettiva, ossia per realizzare una foto in bianco e nero con qualche particolare a colori e per applicare qualche altra regolazione a nostro piacere.

 

 

Un sistema è (se si ha almeno un Photoshop CS3) quello di aprire la finestra di dialogo per il bianco e nero ed utilizzare il tasto Automatico, così da far analizzare e "preparare" l'immagine a Photoshop.  Poi possiamo intervenire personalmente per migliorare il risultato ottenuto secondo i nostri gusti spostando i vari indicatori

che controllano l’intensità tonale dei vari colori una volta convertiti in scale di grigi.

Ci sono anche una serie di opzioni predefinite tipo Bianco massimo, Densità neutra, Filtro blu contrasto elevato, Filtro blu, Filtro giallo, Filtro rosso contrasto elevato, Filtro rosso, Filtro verde, Infrarossi, Nero massimo.

Fatte le vostre scelte, potete cliccare sulla casella di spunta Tinta e così regolare l’indicatore di tonalità e saturazione per eventualmente creare anche viraggi in tinta seppia ed altri effetti monocromatici.

Alternativamente a questa funzione si può andare su Regolazioni....Tonalità/Saturazione, con la modalità Colora attivata.